La moda cambia continuamente le carte in tavola anche nel campo della bellezza, e oggi coesistono tendenze uguali e contrarie su molti argomenti. Con i social, poi, ogni singola tendenza viene amplificata (grazie anche ad alcune influencer del settore che fanno la loro parte). Se si parla di depilazione e sopracciglia, i gusti e le tendenze possono essere diverse e contrastanti fra loro: ma c’è chi, sull’anticonformismo, ci ha costruito un’immagine vincente.

Sophia Hadjipanteli e il Movimento Unibrow

Studentessa di moda e marketing, Sophia Hadjipanteli ha sempre avuto un’idea precisa sulla bellezza “costruita” sulla base delle regole ed imposizioni dell’industria cosmetica. Meglio seguire il proprio istinto anche a costo di remare contro il conformismo delle mode del momento. Sophia, diventata influencer su Instagram, ha fondato e promosso il Movimento Unibrow per la libertà di non strapparsi le sopracciglia, lasciandole così come sono, libere e selvagge. Come spiega la ragazza, in alcuni Paesi e culture, da Cipro al Tajikistan, il “monociglio” era un segnale di virtù e bellezza. “Ho fondato un movimento di pensiero che si basa sull’idea che le sopracciglia lasciate così siano un segnale di libertà: ma in realtà avrebbe potuto essere il movimento delle cosce grosse o delle lentiggini, qualunque cosa che segnali un rifiuto del conformismo”, prosegue Sophia, figlia di due rifugiati greco-ciprioti nata negli Stati Uniti. I suoi look troppo estrosi suscitavano commenti sgradevoli nel liceo americano che frequentava, ma questo, anziché moderare la bizzaria della ragazza, la moltiplicava. Più la bullizzavano, più Sophia esagerava indossando scarpe assurde, colorando i capelli con tinte sempre più audaci, indossando capi di abbigliamento così eccentrici da non passare inosservati.

Poi è arrivato Instagram, il social network che ha permesso a Sophia di realizzare un sogno: diventare influencer e stare finalmente “sotto la luce dei riflettori”. Il modello cui si ispira Sophia? Ovviamente la grande artista Frida Kalho, che mostrava con orgoglio il monociglio simbolo della sua femminilità ed emancipazione.

Il monociglio ieri e oggi

La moda del monociglio è tornata dopo anni: chi si ricorda il monociglio al naturale sfoderato da Madonna negli anni 80, pure in netto contrasto con il colore platino dei capelli? Era così folto da rendere ridicolo quello tanto decantato di Cara Delevingne, e ha rappresentato l’inizio di un processo di ostentazione e provocazione che, come potete notare, è arrivato fino ai giorni nostri. Oggi, rispetto al passato, tutto è concesso e nulla è criticato. L’importante è stare bene nella propria pelle, sia essa liscia, parzialmente pelosa o volutamente villosa.

Se vi piace esporre un monociglio per esaltare la vostra femminilità, quello folto in nuance con il colore dei capelli va benissimo anche se si è bionde. In tal caso le sopracciglia diventano volutamente invisibili: a farle tornare protagoniste ci pensa il make-up, rivestendo la palpebra di nero totale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un tuo commento
Inserisci il tuo nome